Il post delle fragole

 

E’ nata. E’ mia. E’ fragile, è unica.

Ora è fuori, da sola, ha il suo posto nel creato, nel buio mentre io sono al riparo  e  ricordo un ballare di ogni sera. Che era come attendere che nascessero le fragole.

O come sapere di caffé. Sapere che  “So they’ve got to find those extra cups to fill
They’ve got an awful lot of coffee in Brazil”…

Qualcuno è alla frutta. Qualcun altro si farà un buon caffé, quanto mai potrà esserlo buono, senza le mie mani, senza di me.

 

 

Annunci

8 pensieri su “Il post delle fragole

  1. Davvero …
    “E’ nata. E’ mia. E’ fragile, è unica.”
    e ora come farai a mangiarla?
    Ma non farti problemi, è la natura e va bene così.
    Ricorda il detto dei cannibali:
    “Sempre meglio nella calda pancia di un amico che nella fredda terra”
    😀

  2. @ the pm: baronessa tiene ragione
    @ stravag: pollice verde? nooooo. è proprio questo il motivo d’orgoglio per la creaturina
    @viv:che ne dici di una semplice macedonia?
    @ felix: e tieni ragione anche tu 😉
    @kat: per fortuna che non è l’alaska
    @SQ: vai già sul complicato eh
    @pov: invito valido fin da ora, ma con gelato no?

Parliamone...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...