Click to click

Cinque minuti ci son voluti, per fare click, e rinunciare a una delle tre identità.
Non mi spiacerebbe si potesse far così anche là dove vivere non è rivedere i campi di un form.
Anzi, sai che bella la vita dei click.

“Ah quella ha parlato male di te”, click.
“L’ostello non ha risposto”, click.
“L’orario è un emmenthal”, click.
“Mi sa che non ti amo”, click.
“La febbre il giorno prima di partire”, click.

E poi capisco, sto confondendo il click con il buon vecchio fanculo.

Annunci

15 pensieri su “Click to click

  1. Dunque…addio a minnelisapolis benvenuta definitivamente a roceresale. La terza identità è quella della Gatta Gennara? Perché quella mi piace molto devo dire e non ci rinuncerei…
    E comunque niente di meglio di un buon vecchio vaffanclick certe volte 😉

  2. Eh, a volte sarebbe proprio comodo, che la vita fosse comandabile come un videogioco, ma il bello della realtà dove lo metti? 🙂 Meno male che non hai chiuso bottega, va là.

  3. ma è cambiato anche la figurina! chi è colei con quella specie di gugòlglassis davanti agli occhi?!?
    (cioè, stai dicendo che con un click si può trasferire tutto il contenuto del blog su un diverso nome e wp è così intelligente che non sbaglia procedura?)

Parliamone...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...