Chi nasce quadro non muore alla rotonda

Te ne accorgi al rotondone che lambisce la città quello grande, quello brutto, con l’aeroplanone, rotondone a due corsie, una per tirare dritti al lago fico, a sinistra per girare a strade troppo interne per chi viene da fuori, di sabato pomeriggio.

La corsia per la città è congestionata, l’altra vuota. Hai di fronte un enorme macchinone bianco targato TI, Ticino, Svizzera.

Che si vede che deve andare dritto. Perché prima si mette appunto a diritta, poi si mette a sinistra, per avere libera la corsia e all’ultimo secondo mette la freccia e si rinfila a destra, davanti a te, saltando la coda di traffico.

A questo punto si aprono due possibilità. La prima è lasciarlo passare e amen, la seconda è non farlo passare, piantarsi lì di muso e lasciare che ti prenda la fiancata, la tua fiancata, creando un tamponamento, all’occasione.

Eh no, lasciarlo passare con la soddisfazione di dirgli quanto è cretino, arrogante, e poco civico, non te la puoi prendere. Lo lasci passare a patto che scenda sotto invito a discuterne, magari col plastico di come sono andate le cose? Oppure hai comprato un interfono speciale che ti collega con l’abitacolo di tutti i suv ticinesi del menga, fatto apposta per spiegare che no, non si fa così bello mio, fai la coda come gli altri, al limite fai almeno quello che faresti al paese tuo, che se lo fai al paese tuo ti mettono multe che ti devi vendere il villettino tra i vigneti insubri, anzi che ti mettono in galera proprio? No, niente interfono, non ti sente nessuno, cretina te, e pure se una volta a casa, lo scrivi su twitter, chi ti sente.

Allora dai, non farlo passare, fatti fare la fiancata, bum, così scende e lo guardi in faccia l’arrogantone, che quello scende e te ne dice anche quattro, poverino, che lui è ticinese e non l’aveva capito che per la strada per Varese bisognasse stare da quel lato, poverino, si è sbagliato. Stronza ti dice, tutto sto casino intollerante. Fanno bene in svizzera a multarvi tutti voi italiani.

Io poi, in realtà, me ne sono andata per conto mio sulla strada libera, perché tanto a casa ci arrivo nello stesso tempo da entrambe le strade, avevo scelta. E il ticinese davanti si è infilato tagliando la strada a un altro. Un altro, che poteva farsi fare la fiancata o lasciarlo passare, come ha fatto. Tertium non datur.

E l’interfono immaginario che va dal vostro abitacolo a installarsi nei navigatori altrui, a insegnare agli altri che no, non si fa così, se anche l’abbiano inventato, non serve a un’emerita fava. Per cui spegnetelo pure, nel traffico, dai.

Annunci

18 pensieri su “Chi nasce quadro non muore alla rotonda

  1. Poche cose rendono intolleranti come essere nel traffico. Me ne accorgo quando sono in corsia del nuoto, e divento così, come descrivi, irragionevole, poi per fortuna la fatica fisica fa passare molto velocemente tutto.. E allora mi rendo conto che è uno dei motivi per cui non guido.

  2. Mai discutere con un cretino… giorni fa un signore azzimato col suv in doppia fila in una delle strade più trafficate di Milano, ha insultato il mio povero marito che gli chiedeva un metro di spazio per uscire da un parcheggio, regolare e pagato (!), del resto Lui aveva il suv e una giornata di m… alle spalle noi una semplice Smart che si è premurato di apostrofare come la sua giornata. Io con i cretini, arroganti e aggressivi, passo. Da tempo. E spengo l’interfono… 🙂

  3. Questi sono i casi nei quali mi sale la carogna, il rimasuglio di testosterone ritorna prepotentemente in circolo, e conduco il malcapitato non sulla corsia che aveva inopinatamente scelto, no, ma direttamente sull’aiuola dello spartitraffico.

    Lo so, sono una brutta persona

Parliamone...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...